Equilibrio tra vita privata e lavoro: consigli per vivere meglio

ARTICOLO IN

TECNOLOGIA CORRELATA

Tecnologia Chef Control per piano cottura

Tempo di lettura: 2 minuti

Equilibrio vita e lavoro: come ottenerlo?

Sottile, complesso, delicato: il rapporto tra lavoro e vita privata è un sottile equilibrio tra le proprie mansioni lavorative e ogni singolo aspetto della nostra vita. Secondo gli esperti, raggiungere un buon equilibrio tra lavoro e vita privata significa sentirsi complessivamente soddisfatti della routine, e dedicare la giusta quantità di tempo alle varie aree della vita: hobby, famiglia, professione e altro.
Ascoltare i propri bisogni più profondi e dare loro lo spazio che meritano non è né facile né immediato per molte persone. La maggior parte di noi ha sperimentato, almeno per un po', di essere sopraffatti dai propri compiti lavorativi e di dare priorità assoluta al lavoro rispetto a tutto il resto. Ecco 5 consigli che possiamo adottare per migliorare l'equilibrio tra il lavoro e tutte le altre componenti della nostra vita quotidiana.

1. Prioritizzazione

L'equilibrio tra lavoro e vita privata è specifico per ognuno di noi; varia da persona a persona e può cambiare nel tempo a seconda della nostra situazione personale e professionale.
Concentrati su ciò che è importante per te qui e ora; identificare gli elementi di soddisfazione e insoddisfazione nella tua giornata è il primo passo per capire dove intervenire per migliorare la tua routine. Prova a fare una lista dei tuoi compiti abituali. Per ognuno di essi, poniti le seguenti domande: Quanto è importante in una scala da 1 a 10? È urgente o posso rimandarlo? Posso delegarlo a qualcun altro? Giorno dopo giorno, scoprirai che se dedichi un po' di tempo alla definizione delle priorità, ti verrà naturale riprendere il controllo e migliorare le altre aree della tua vita quotidiana.

2. Impara a dire di no

"Cosa succede se dico di no al collega che mi chiede aiuto proprio mentre spengo il computer?" Probabilmente niente, ma molte volte si fatica a farlo perché si ha paura di trasmettere maleducazione, poca empatia o svogliatezza.
Essere in grado di dire di no non significa che devi sminuire i bisogni degli altri, ma semplicemente che dai valore al tuo tempo e alle tue esigenze. Ricorda che porre dei limiti non significa costruire un muro invalicabile. Se dire no è una parola tabù per te, tieni presente che ci sono molte sfumature di no. A volte un no è perentorio e a volte no. A volte un "no" è definitivo ed altre volte è solo un "non adesso".
Provare per credere: "Purtroppo ora non posso, ma domani, o in qualsiasi altro momento adatto, mi prenderò un momento e sarò lieto di aiutarti".

Vuoi scommettere che il tuo interlocutore capirà?

3. Rigenerarsi attraverso la cura di sé

Gli psicoterapeuti dicono: ""Hai bisogno di una piccola vacanza ogni giorno"".
Staccare la spina è necessario, ma alcune persone hanno difficoltà a godersi un momento di relax.
Ci sono tanti modi di godersi un piccolo momento di relax: Un paio d'ore passate a cucinare una torta, 20 minuti per un bagno caldo rilassante, una passeggiata nella natura, un po' di esercizio fisico per rigenerare il corpo. Non importa cosa si fa o quanto tempo ci si dedica, l'importante è organizzare - e godersi - la propria piccola vacanza quotidiana.

4. Prenditi cura delle tue relazioni con gli altri

La socialità è un tratto umano fondamentale con radici profonde.
Il tempo dedicato alle relazioni sociali è prezioso - dal caffè con i colleghi alle serate con vecchi amici e familiari - perché arricchisce emotivamente la nostra vita e ci aiuta a connetterci con gli altri. Non tagliamo la socialità, coltiviamola.

5. Ascolta te stesso

Come detto precedentemente, l'equilibrio tra lavoro e vita privata è mutevole, quindi è essenziale ascoltare se stessi
costantemente. Se ti senti sopraffatto, parlane onestamente e fai sapere ai tuoi colleghi e dirigenti che stai passando troppo tempo a lavorare. Le aziende più lungimiranti di oggi parlano con i loro dipendenti e ascoltano le loro esigenze. I manager sanno anche che chi vive bene lavora meglio. Un buon equilibrio tra lavoro e vita privata è vantaggioso sia per te che per l'azienda per cui lavori.
"I cambiamenti necessitano di tempo, la vita di nessuno si semplifica come per magia da un giorno all'altro. È importante essere costanti e benevoli con se stessi: gioire di ogni risultato e di ogni piccolo progresso fatto. Ricalibrare la tua vita quotidiana è un processo lungo, ma ne vale la pena: giorno dopo giornosentirai maggiore consapevolezza, serenità e controllo del tuo destino.

Comincia ora a ripianificare il tuo equilibrio vita-lavoro e a vivere i momenti che meriti.

Ti diamo il benvenuto in Whirlpool, pensato per il tuo benessere.

Ultimi articoli