FAQ

Posso collegare la mia asciugatrice a condensa a uno scarico dell'acqua in modo da non dover più svuotare il serbatoio?

Talvolta è possibile ma non con tutti i modelli.

Posso installare un'asciugatrice sopra ad una lavatrice?

La lavatrice dovrebbe essere collocata sul pavimento, dal momento che è la più pesante. La maggior parte degli elettrodomestici della stessa marca è sovrapponibile. Dovrai usare un sistema di fissaggio per evitare che l'asciugatrice cada dalla lavatrice durante il funzionamento. Se vuoi impilare elettrodomestici di differenti marche chiedi al tuo Rivenditore se è possibile farlo.

Pulizia e manutenzione

Pulire i filtri al termine di ogni asciugatura. Se acquistate un’asciugatrice a condensa, svuotate la vaschetta dell’acqua di condensa a fine ciclo, quindi utilizzatela per la stiratura con iil ferro da stiro.
Prima di procedere con la pulizia ordinaria, staccate la spina dalla rete di alimentazione elettrica. Non toccate mai l’asciugatrice se il pavimento è bagnato, non azionatela a mani umide e non girate intorno all’apparecchio a piedi umidi.
Se l’asciugatrice mostra un malfunzionamento, non camminate a piedi scalzi; per prima cosa togliete la spina dell’asciugatrice dalla presa o, meglio, staccate la corrente di casa.
Quando partite per le vacanze o un lungo viaggio, lasciate il portellone aperto per prevenire la formazione di cattivi odori e staccate i collegamenti elettrici.

Quanto consuma in media un'asciugatrice?

Per un ciclo di asciugatura vengono impiegati circa 3,5 kwH che in termini economici corrispondono al costo di mezzo caffè. Stirare meno significa risparmiare tempo ed energia elettrica.

Quali sono programmi, cicli e tempi di asciugatura delle asciugatrici?

Tutti i modelli di asciugatrici sono dotati di programmi studiati per non rovinare i tessuti e per asciugarli mantenendo un grado differente di umidità per favorire la stiratura; fate essiccare completamente il bucato per riporlo in cassetti e armadi (es. capi in tessuto “no stiro”) o adoperarlo subito (es. biancheria, asciugamani, accappatoio, ecc.) dopo avere avviato il programma di antipiegatura, che elimina la formazione di antiestetiche pieghe grazie al ciclo di raffreddamento. Il programma a base di aria fredda consente di rinfrescare velocemente biancheria per la casa e capi usati poco o rimasti a lungo nell'armadio. L’alta temperatura non rovina i capi, anzi, l’asciugatura con asciugatrice dona morbidezza alle fibre in quanto il calore tende a dissipare gli elementi calcificanti contenuti nell’acqua che la centrifuga elimina solo in parte. Ovviamente i capi delicati e in lana devono essere sottoposti a un trattamento di essiccamento adeguato, in cui la temperatura dell’aria non raggiunge i massimi livelli. Ne consegue che il tempo di asciugatura varia in base al programma preselezionato. Alcuni modelli di asciugatrici, sono dotati di sensori in grado di rilevare la quantità di umidità residua del bucato e di variare il tempo di asciugatura, che normalmente si aggira intorno all’ora e mezza (90/100 minuti circa), andando da un minimo di circa 30 minuti a un massimo di poco più di un paio.

Che differenza c'è tra il sistema di asciugatura a condensa e quello a ventilazione?

La differenza che intercorre tra le asciugatrici a condensa e quelle a ventilazione è che il sistema a condensa prevede una vaschetta di raccolta umidità dietro l'elettrodomestico, che deve essere svuotata manualmente. Questo tipo di asciugatrice è adatto per locali non aerati. Naturalmente ricordate sempre di svuotare la vaschetta per evitare trabocchi d’acqua e non danneggiare l’asciugatrice. Le asciugatrici a ventilazione invece vengono fornite con un kit di espulsione aria che conduce l'aria verso l'esterno (in ambiente o con uno scarico a muro).

Quali sono i consumi energetici?

I consumi energetici si riferiscono al ciclo di asciugatura di 5 kg. di bucato in cotone.
Le necessità individuali, com’è ovvio, si differenziano dai test condotti in laboratorio in condizioni precise e costanti. Tutti i modelli di nuova generazione di asciugatrici sono dotati di un dispositivo di controllo elettronico automatico che regola i consumi in relazione al carico e al tipo di tessuto all’insegna del risparmio economico. Per diminuire tempo e consumi, potete mettere in atto qualche semplice accorgimento. Innanzitutto utilizzate la massima velocità della centrifugazione della lavatrice, modulata chiaramente in base al tipo di tessuto dei capi lavati. È importante che il bucato non sia inutilmente intriso d’acqua per impiegare al meglio le asciugatrici. Quando possibile, optate per i programmi a basse temperature che, oltre a incidere positivamente sui costi della bolletta, dal momento che la resistenza elettrica è sottoposta a un’azione meno intensiva, consentono di investire sul cosiddetto beneficio ambientale in termini di emissioni inquinanti di anidride carbonica evitate. Un trucco che dovrebbe diventare una buona abitudine è quello di avviare l’asciugatrice nella fascia oraria notturna. A questo proposito, è utile la funzionalità della partenza ritardata per permettere l’avvio automatico dell’apparecchio. Per un ciclo di asciugatura vengono impiegati circa 3,5 kwH che in termini economici corrispondono al costo di un caffè. Stirare meno significa risparmiare tempo ed energia elettrica.

Perché acquistare un'asciugatrice?

Dimentica la fatica di stendere e ritirare la biancheria: mai più bucato steso per giorni, bastano 1 o 2 ore per averlo perfettamente asciutto. Inoltre, contrariamente a quanto si pensi, la biancheria esce dall'asciugatrice con meno pieghe: molti capi non vanno più stirati, gli altri si stirano più rapidamente. I tuoi capi sono più coccolati perchè asciugati con un soffio di aria calda che li rende più morbidi e senza pieghe difficili. Inoltre usando un'asciugatrice puoi aumentare l'igiene in quanto non dovrai più esporre i tuoi capi alle intemperie ed a fattori inquinanti. Potrai eliminare il rischio di allergie date dagli ammorbidenti; con un’ asciugatrice non c'è più bisogno di utilizzarli.

Come scegliere la biancheria

Acuni accorgimenti per l’inserimento dei capi nell’asciugatrice sono simili a quelli per il lavaggio in lavatrice: proteggete i capi delicati (es. biancheria o capi con inserti in pizzo, perline e/o seta) infilandoli in una federa; chiudete cerniere e bottoni se non l’avete già fatto per il lavaggio in lavatrice. Se un capo ha pendagli o ganci, annodateli con dei piccoli pezzetti di stoffa ricavati da maglie o fazzoletti perché non si incastrino tra i fori del cestello o si impiglino nella trama di altri capi, rovinandoli o smagliandoli; accertatevi che le tasche siano vuote. Per ottenere un bucato impeccabilmente asciutto con le nostre asciugatrici, riportiamo in tabella il significato dei simboli di asciugatura più comuni utilizzati sulle etichette dei capi.
Simbolo Significato


Possibilità di asciugatura con asciugabiancheria


Asciugatura a bassa temperatura con asciugabiancheria


Asciugatura ad alta temperatura con asciugabiancheria

Un'asciugatrice come migliora la cura dei capi?

I tuoi capi sono più coccolati perchè asciugati con un soffio di aria calda che li rende più morbidi e senza pieghe difficili. Inoltre usando un'asciugatrice puoi aumentare l'igiene in quanto non dovrai più esporre i tuoi capi alle intemperie ed a fattori inquinanti; in più potrai eliminare il rischio di allergie date dagli ammorbidenti, con una asciugatrice non c'è più bisogno di usarli!

Che vantaggi dà una asciugatrice?

Dimentica la fatica di stendere e ritirare la biancheria; mai più bucato steso per giorni, bastano 1o 2 ore per averlo perfettamente asciutto. Inoltre, contrariamente a quanto si pensa, la biancheria esce dall'asciugatrice con meno pieghe:molti capi non vanno più stirati, gli altri si stirano più rapidamente.

Che cos'è la funzione "Eco"?

E’ particolare funzione a risparmio energetico. E’ utilizzabile per il completamento di cotture e per il delicato riscaldamento dei cibi.

Che cosa sono i pannelli catalitici?

Sono speciali pannelli trattati con uno smalto particolare e ad altissima porosità, in grado di catturare lo sporco e grasso.

In che modo diverse teglie e pirofile per la cottura in forno possono influenzare i risultati di cottura?

Il materiale delle teglie utilizzate per la cottura in forno può influenzare i risultati di cottura. Segui le raccomandazioni del produttore e usa teglie delle dimensioni consigliate nella ricetta. Utilizza come guida le seguenti informazioni. Raccomandazioni e risultati previsti utilizzando: -Alluminio chiaro: Croste dorate e leggere, doratura uniforme. Rispettare la temperatura e il tempo consigliati nella ricetta. - Alluminio scuro e altre teglie con finiture scure, in colori spenti, e/o antiaderenti: Croste croccanti e dorate. Rispettare il tempo di cottura consigliato nella ricetta. Posizionare la griglia nella parte centrale del forno. -Teglie per biscotti o tegami da forno: Nessuna o minima doratura della parte inferiore. Posizionare nella parte più bassa del forno. Potrebbe essere necessario prolungare il tempo di cottura. - Acciaio inossidabile: Croste leggere e dorate, doratura non uniforme. Potrebbe essere necessario prolungare il tempo di cottura -Litoceramica: Croste croccanti. Seguire le istruzioni del produttore. -Pirofile in vetro, vetroceramica o ceramica adatte alla cottura in forno: Croste dorate e croccanti.

Posso usare la carta Alluminio nel forno?

No, è meglio non utilizzare la carta Alluminio nel forno. Potresti utilizzare della speciale carta da forno. Prima di usarla, verifica le relative istruzioni che indicano la gamma di temperatura applicabile.

Che differenza c'è tra la funzione "MY CHEF" e la funzione "JET MENU"?

Il sistema di programmazione My Chef è una modalità assistita con un percorso di programmazione che prevede 10 categorie di cibo, ed un totale di 50 differenti pietanze. E' sufficiente impostare il peso di ciò che si desidera cucinare ed il forno imposterà automaticamente il tempo di cottura corretto. E' inoltre possibile utilizzare comunque la funzione manuale o memorizzare 10 ricette che possono essere successivamente modificate. Il display durante la cottura mostrerà tutte le fasi della programmazione impostata. (Pre riscaldamento, livello di posizionamento della teglia, intervallo per girare l'alimento, fine cottura ed indicazione di forno ancora caldo). La programmazione Jet Menù permette di scegliere tra 15 ricette memorizzate, di cui 10 tra le più comuni ricette a livello locale e internazionale. E' possibile attivare il preriscaldamento rapido della cavità, il quale è monitorato attraverso un "Conto alla rovescia" espresso in minuti. Possiede la funzione Maxy Cooking, che consente di cuocere in modo uniforme e perfetto anche le più grosse porzioni di carne, grazie ad un sofisticato sistema automatico di valutazione algoritmica delle temperature.

Non posso installare delle condutture esterne per la cappa. Il ricircolo è una buona idea?

Sì. Tutte le cappe Whirlpool posso essere utilizzate in modalità ad espulsione d'aria o a ricircolo. Il sistema di ricircolo rimuove gli odori sgradevoli e l'unto dall'aria che lo attraversa e risoffia poi l'aria in cucina. Questo sistema non riduce l'umidità dell'aria, che può pertanto aumentare nella tua cucina. Non collegare una cappa senza motore a un sistema di ventilazione centrale.

E' possibile rimuovere lo sporco tra i vetri della porta del forno?

Esistono due tipologie di porta differenti montate dai nostri forni. La porta “full glass” è composta da tre vetri, sigillati, dalla superficie completamente piatta e liscia per impedire il ristagno di sporco o grasso nascosto. Questa porta non può essere smontata ed è comunque impossibile che lo sporco vada ad intaccare i componenti interni. La porta Ventilata invece ha la possibilità di essere smontata per accedere alla pulizia. Abbassando le cerniere e bloccandole, si estrae la porta. Nella controporta si estraggono due viti che sostengono due tasselli neri. Una volta rimossi è possibile sfilare i vetri e procedere alla pulizia.

Come faccio a pulire il vetro del forno?

Usa un detergente per vetri e un panno o una spugna morbidi. Versa il detergente per vetri sul panno o la spugna, non spruzzarlo direttamente. Non usare detergenti abrasivi, pagliette in lana d'acciaio, spugnette ruvide o alcuni tipi di carta assorbente, che potrebbero danneggiare la superficie. Se utilizzi della carta assorbente, controlla prima sulla confezione che sia adatta all'uso,in quanto alcuni tipi possono danneggiare le superfici.

E' possibile installare un forno a gas in colonna?

L’installazione a colonna per un forno a gas non è consigliata a causa del sistema di areazione, che non è sufficiente per garantirne il corretto funzionamento (Combustione del gas).

Cosa si intende per grill reclinabile?

Il grill reclinabile può essere parzialmente estratto per la pulizia. Tale componente non è in dotazione per tutti i modelli di forno, ma solo sui top di gamma.

In cosa sono migliori i forni 6º Senso?

La funzione 6° Senso modifica il tempo di cottura misurando costantemente il grado di umidità durante la cottura e aiutandoti così ad ottenere risultati migliori e più rapidi senza dover "tirare a indovinare".

Come funziona la pirolisi e che cos'è?

E’ una funzione che permette l’auto pulizia del forno. Attraverso il ciclo di pirolisi il forno raggiunge una temperatura interna di 475°, permettendo la combustione dello sporco e trasformandolo in cenere. Alla fine del processo, per raccogliere le particelle di cenere depositate è sufficiente l’uso di un panno umido. Nei forni dotati della tecnologia Sesto Senso la funzione di pirolisi si conclude quando il forno è veramente pulito.

Come faccio a pulire il pannello di controllo del mio forno?

Usa un detergente per vetri e un panno o una spugna morbidi. Versa il detergente per vetri sul panno o la spugna, non spruzzarlo direttamente. Non usare detergenti abrasivi, pagliette in lana d'acciaio, spugnette ruvide o alcuni tipi di carta assorbente, che potrebbero danneggiare le superfici.

Perché terminata la cottura, la ventola continua a funzionare?

I nostri forni sono dotati del sistema di "Ventilazione Radiale", il quale muove un notevole volume d'aria, riducendo drasticamente la temperatura in tutti i punti che si trovano a contatto con la cucina. Inoltre, grazie al nuovo flusso d'aria, l'evacuazione dell'umidità non avviene più attraverso la porta del forno ma tramite un camino interno collegato al nuovo sistema di ventilazione. Tale sistema è indipendente dal tipo di funzione utilizzata e si attiva immediatamente con l'accensione del forno, quale sistema di sicurezza per evitare il surriscaldamento delle pareti esterne. La ventilazione si interrompe quando la temperatura scende sotto 80°C.

Come è applicata la funzione 6º Senso" ai nostri forni?

La funzione 6° Senso “sente” il peso del cibo e la temperatura all’interno della cavità, adatta la temperatura ed il tempo di cottura tenendo sotto controllo costante ogni minima variazione per cucinare con risultati eccellenti, risparmiando tempo e energia.

Cosa si intende per "Porta Fredda"?

La dicitura "Porta Fredda" indica che la porta del forno è dotata di 3 vetri anziché 2. In questo modo la porta del forno raggiunge temperature nettamente inferiori agli standard richiesti dalle normative europee, e quindi di maggiore sicurezza.

Come faccio a pulire e prendermi cura delle superfici in acciaio inossidabile?

Ecco alcuni suggerimenti per la pulizia e la cura delle superfici in acciaio inossidabile:
- Utilizza un detergente e un lucidante per acciaio inossidabile
- Utilizza un detergente liquido o multiuso. Sciacqua con acqua pulita e asciuga con un panno morbido.
- Pulisci le macchie di calcare con aceto

Non utilizzare spugnette metalliche presaponate, detergenti abrasivi, creme per la lucidatura del piano cottura, pagliette in lana d'acciaio, spugnette ruvide o alcuni tipi di carta assorbente, che potrebbero danneggiare le superfici.

Posso collegare la lavatrice direttamente all'acqua calda?

Si, solo se espressamente specificato nel libretto di istruzioni o nella scheda tecnica del prodotto.

Quanto detersivo serve per ogni carico?

Dipende dalla durezza dell'acqua e da quanto sono sporchi i panni. L'acqua dolce richiede molto meno detersivo dell'acqua dura - tuttavia, più sono sporchi i vestiti, maggiore sarà la quantità di detersivo necessaria per lavarli. Per avere indicazioni più precise, leggi le istruzioni sulla confezione del detersivo. Se resta della schiuma alla fine del ciclo probabilmente stai usando troppo detersivo.

Perché alcuni produttori di abbigliamento consigliano di lavare i vestiti a rovescio?

In lavatrice i vestiti spesso si rovesciano durante la centrifuga. Rovesciare prima i vestiti può risultare più delicato per i vestiti stessi, in quanto limita l'abrasione sul lato "buono" del tessuto, riducendo la formazione di "bioccoli" e allungando la vita di alcuni tessuti come il velluto a coste. Inoltre, questo sistema protegge eventuali ricami, stampe, eccetera. Lavare i vestiti a rovescio non riduce l'azione lavante.

E' possibile installare una lavatrice sopra ad un'asciugatrice o viceversa?

Si è possibile purchè i prodotti abbiano le medesime dimensioni. E’ in vendita presso i nostri Centri di Assistenza Tecnica di zona un apposito Kit di sovrapposizione.

Perché la mia lavatrice si muove?

La lavatrice può spostarsi durante la centrifuga a causa della mancanza di equilibrio. Quando il cestello contiene solo un pezzo pesante, la lavatrice vibra e sussulta, spostandosi di conseguenza. E' sempre meglio aggiungere della biancheria fino a riempire il cestello. Le lavatrici di ultima generazione rallentano quando percepiscono tali squilibri, per evitare lo spostamento.

Perché il Programma "Eco" è più lungo degli altri?

Perchè viene considerato dalla Normativa Europea quale programma di prova per determinare la classe energetica, di lavaggio e di asciugatura di una lavatrice. Al fine di ottenere un risultato di lavaggio che coincida con la classe energetica A o A+, in fabbrica è stato impostato un tempo indicativo pari a 160 minuti, il quale potrà comunque variare in difetto o in eccesso in funzione di un diverso carico, di una diversa temperatura o durezza dell'acqua e di una diversa tensione di alimentazione.

Come posso mantenere in buone condizioni la mia lavatrice?

Prima di qualsiasi operazione di pulizia e di manutenzione, disinserire la lavatrice elettricamente o staccare la spina dalla presa di corrente. Pulire la parte esterna della lavatrice con un panno umido. Non utilizzare abrasivi. Non forzare l’oblò o non utilizzarlo come gradino. Non permettere ai bambini di giocare con la lavatrice o di entrare nel cestello.

Com'è applicata la tecnologia "Sesto Senso" alle lavatrici Whirlpool?

“Sesto Senso” è la tecnologia intelligente Whirlpool che si adatta ad ogni esigenza di lavaggio. Basta introdurre il bucato nella macchina ed un sofisticato sistema di sensori esgue tutto il resto. La tecnologia Sesto Senso riconosce l’effettiva portata dei panni da lavare e ne misura l’esatta quantità di acqua, garantendo un pulito perfetto e riducendo il consumo di acqua, energia e tempo.

Come devo suddividere la biancheria nell'inserirla in lavatrice?

La biancheria deve essere suddivisa secondo: il tipo di tessuto ed il simbolo riportato sull' etichetta;i colori; la dimensione della biancheria, per distribuire meglio il carico nel cestello. Inoltre bisogna lavare separatamente la biancheria delicata: usare l'opportuno programma per la Pura Lana Vergine, le tende ed altri capi delicati.

Cosa devo fare prima di utilizzare la lavatrice?

Assistenza o il Rivenditore. Verificare che tutti gli accessori e i componenti in dotazione siano presenti.

Cosa si intende per filtro autopulente?

Nelle vecchie lavatrici il filtro presentava una reticella che oltre a fermare i corpi estranei (monete, bottoni ecc..) tratteneva anche i pilucchi della biancheria impedendo loro di ostruire la pompa di scarico. Oggi le pompe di scarico sono più potenti e possono espellere i pelucchi pertanto il filtro deve solo fermare gli oggetti più grandi e viene definito autopulente.

Come si installa correttamente una lavatrice?

Installare la lavatrice su un pavimento stabile e livellato. Controllare se tutti e quattro i piedini sono ben fermi e stabili sul pavimento, verificare che la posizione della lavatrice sia esattamente orizzontale (usare una livella a bolla d’aria). Collegare il tubo di alimentazione dell’acqua direttamente al rubinetto senza utilizzare prolunghe o collegamenti non conformi.Collegare il tubo flessibile di scarico al sifone oppure agganciarlo al bordo di un lavabo o di un lavello con il gomito in dotazione. Le connessioni elettriche devono essere effettuate da personale qualificato in conformità alle istruzioni del produttore e alle normative correnti in materia di sicurezza. Effettuare il collegamento elettrico mediante una presa con messa a terra con interruttore bipolare e installata secondo le norme in vigore. La messa a terra della lavatrice è prescritta per legge. Non utilizzare cavi di prolunga o prese multiple. Prima di qualsiasi operazione di manutenzione, staccare la spina dalla presa di corrente. Non utilizzare la lavatrice se ha subito danni durante il trasporto ed informare il Servizio Assistenza.

Come devo suddividere la biancheria?

La biancheria deve essere suddivisa secondo il tipo di tessuto ed il simbolo riportato sull' etichetta, i colori, la dimensione degli indumenti, per distribuire meglio il carico nel cestello. Inoltre bisogna lavare separatamente la biancheria delicata: usare l'opportuno programma per la Pura Lana Vergine, le tende ed altri capi delicati.

Come funziona la nuova funzione "Aquasteam con Turbovapore"?

Le nuove lavatrici Whirlpool 6° Senso, uniscono la naturale potenza del vapore all’efficacia dell’acqua per pulire i tessuti in maniera naturale ed ecologica e con un risparmio del 30% su acqua ed energia. Con l’utilizzo del programma Hygienic+ Extra, viene immesso del vapore alla fine del ciclo di lavaggio, eliminando batteri e allergeni già con lavaggi a 40°.

Quando è necessario il programma di prelavaggio?

Solo quando la biancheria è molto sporca.

A cosa servono le staffe di fissaggio?

La lavatrice è dotata di bulloni di protezione al fine di evitare danni durante il trasporto. Prima di utilizzare la lavatrice, occorre togliere i bulloni di protezione.

In quali casi la centrifuga può non funzionare correttamente?

Nelle nostre lavatrici è presente un dispositivo che impedisce alla lavatrice di effettuare la centrifuga alla massima velocità quando si manifesta un carico sbilanciato al suo interno (carico eccessivo o biancheria non distribuita uniformemente nel cestello). Serve a proteggere sia la lavatrice che il suo carico. Quando interviene il sistema anti-sbilanciamento, la lavatrice non va in centrifuga, rallenta ed effettua delle rotazioni a bassi giri per provare a distribuire meglio il carico e poi riprova. Effettua un massimo di tre tentativi, dopodiché entrerà ugualmente in centrifuga ad un numero di giri ridotto per evitare danni ma sufficiente a smaltire residui di schiuma e detersivo dai capi.

Perché non vedo più il livello dell'acqua dall'oblò della mia lavatrice?

Le nuove Normative Europee impongono un risparmio sia energetico che idrico, di conseguenza, la quantitą d’acqua introdotta in vasca risulta inferiore rispetto al passato. Progettualmente e’ stato constatato che questo aspetto non compromette il risultato del lavaggio

Quanto è alto il top di una lavatrice?

Il top di una lavatrice è alto circa 2,5 cm.

Posso installare una lavatrice sul balcone?

L'ambiente in cui viene installata una lavatrice deve necessariamente garantirne il corretto funzionamento. Un uso domestico del prodotto presuppone che lo stesso venga installato in un ambiente idoneo. I fattori che influenzano il corretto funzionamento del prodotto, sono la temperatura e l'umidità della stanza, di cui di seguito Vi forniamo i valori corretti:
Temperatura : 5 ° e  45° C
Umidità : 20% e 90%
Se non vengono rispettati i  parametri sopra riportati, ( es. posizionando la macchina in ambienti estremamente umidi, non riscaldati, non conformi ecc.) si possono verificare problemi di elettronica, falsi contatti, mal funzionamenti in generale.
Tutte le lavatrici appartenenti alla nostra gamma sono destinate ad un uso domestico.

Cos'é il programma Vapore Refresh?

Il programma Vapore Refresh permette di rinfrescare i capi in appena 20 minuti solo con un ciclo di vapore. Dai vostri indumenti verranno efficacemente eliminati odori sgradevoli e i panni saranno pronti per essere indossati.

Cos'è l'aqua-stop?

La funzione aqua-stop interrompe l'alimentazione di acqua quando, a causa di una perdita, passa più acqua del necessario.

Posso lavare l'intimo e la lana senza danneggiare i miei capi?

Si, grazie al programma lavaggio a mano/lingerie potrà lavare con tranquillità i sui capi intimi, mentre con l’esclusivo programma Woolmark, riconosciuto e certificato dal woolmark Istituite, potrà lavare i suoi capi in lana. Questo lavaggio è calibrato per fornire risultati perfetti sui capi di lana.

Cos'é "Hygienic +"?

Il programma Hygienic +, è un'opzione aggiuntiva che permette di eliminare batteri e allergeni, senza la necessità di utilizzare prodotti chimici. Tale opzione è stata inserita unicamente con il programma cotone, utilizzato con una temperatura maggiore a 70°C.

Perché la mia lavatrice non rispetta i tempi di lavaggio indicati sul display?

Perché possiede l’innovativa tecnologia Sesto Senso che controlla ed analizza, con i suoi sensori, il reale livello di sporco dell'acqua; adegua automaticamente il ciclo di lavaggio al livello di sporco della biancheria e tiene costantemente il lavaggio sotto controllo, terminando il programma non appena tutto è perfettamente lavato. Questa tecnologia permette di ottimizzare i tempi ed i consumi di energia e di acqua tuttavia è bene tenere in considerazione che la progettazione ha comunque imposto dei limiti minimi e massimi, all'interno dei quali l'elettrodomestico può funzionare correttamente. Da qui i tempi indicati sulla tabella programmi fornita a corredo dell’elettrodomestico.
Un lavaggio può avere una durata variabile tra un minimo ed un massimo, imposto di default. Dopo aver impostato il programma, il display mostrerà un tempo indicativo iniziale, il quale varierà comunque poiché i sensori modificheranno le variabili di lavaggio ogni 10 secondi, tra le quali la durata del programma. Per questa ragione non è possibile stabilire l’effettiva durata di un programma di lavaggio, seguendo le indicazioni fornite dal display.
   
I sensori situati all’interno della lavatrice rilevano diverse variabili che influenzano l’andamento del programma di lavaggio, tra le quali le più rilevanti sono sicuramente la temperatura di entrata dell’acqua (se la temperatura dell’acqua all’entrata e’ bassa, occorrerà più tempo per il suo riscaldamento), la pressione dell’acqua, la tensione presente nell’abitazione (minore sarà la tensione presente, maggiore sarà il tempo di riscaldamento della resistenza), la durezza dell’acqua e la presenza di particelle di sporco non solo sulla biancheria, ma anche all’interno del cestello, della vasca e del filtro.

Le lavatrici possiedono un sistema di sicurezza anti allagamento?

Il sensore Waterstop offre una protezione totale contro il pericolo di allagamento. Nel caso ci fossero delle perdite all’interno della macchina un interruttore elettronico interrompe automaticamente l’attività della lavatrice. Tale anomalia verrà segnalata sul display indicando che la sicurezza waterstop si è attivata.

Perchè trovo dei residui di detersivo e delle macchie sui capi appena lavati?

Eventuali residui bianchi sui tessuti scuri sono dovuti ai composti insolubili contenuti nei detersivi moderni senza fosfati. Se si dovesse verificare questo inconveniente, scuotere e/o spazzolare la biancheria, oppure utilizzare detersivi liquidi. Usare solo detersivi e additivi adatti a lavatrici ad uso domestico. Per il prelavaggio, usare solo decalcificanti, tinture o sbiancanti adatti a lavatrici per uso domestico. I decalcificanti possono contenere componenti che possono danneggiare parti della lavatrice. Non usare solventi (ad es. trielina, benzina). Non lavare in lavatrice tessuti trattati con solventi o liquidi infiammabili. Seguire le istruzioni riportate sulla confezione di detersivo. Il dosaggio dipende dal grado e dal tipo di sporco, dal carico, dalla durezza dell’acqua (chiedere eventuali informazioni al Comune di residenza). L’acqua dolce richiede una minore quantità di detersivo rispetto all’acqua dura (fare riferimento alla tabella della durezza dell’acqua)

Cosa devo fare per rottamare la mia vecchia lavatrice e il materiale di imballo?

La lavatrice è stata fabbricata con materiale riciclabile. Lo smaltimento deve avvenire in conformità alle norme locali in vigore sullo smaltimento dei rifiuti. Prima di rottamare la lavatrice, eliminare tutti i residui di detersivo e tagliare il cavo di alimentazione rendendola inutilizzabile.

E' possibile rimuovere il top alla lavatrice?

Si, solo dove espressamente specificato il top si può rimuovere purchè venga installata una lamiera in alluminio a protezione della componentistica elettronica, acquistabile presso i Centri di Assistenza Tecnica autorizzati.

Posso personalizzare il lavaggio in base alle mie esigenze?

Si, grazie al sistema 6° Senso e alle nostre lavatrici “Bluetouch” si possono memorizzare fino a 10 programmi preferiti. Potete delegare l’avvio del bucato ad altri, creando un programma che può essere avviato con il semplice tocco di un pulsante. Sul display appariranno immediatamente tutte le informazioni sulla programmazione del lavaggio: tempo, temperatura dell’acqua e centrifuga.

Dove vanno a finire i pelucchi e le fibre?

Se la tua lavatrice non è dotata di un filtro ispezionabile manualmente, pelucchi e fibre vengono scaricati nelle tubature di scarico.

Cos'é il trattamento "Microban"?

Il trattamento Microban è un trattamento antibatterico che aiuta a ridurre batteri, odori e muffa, proteggendo l’igiene della lavatrice e del bucato. Le lavatrici Bluetouch sono dotate di questo innovativo trattamento.

Che cos'è il lavaggio a dondolo?

E’ un movimento super delicato del cestello ideale per i lavaggi dei capi delicati. Il cestello effettua una rotazione a destra e una sinistra, senza mai effettuare un giro completo. In questo modo la biancheria “dondola” all’interno del cestello e riceve minori stress meccanici.

Quanti sono i giri di centrifuga minimi necessari di una lavatrice, per poter utilizzare un'asciugatrice?

Affinché un’asciugatrice possa funzionare correttamente, è necessario che la lavatrice possegga una centrifuga minima pari a 800 giri.

Perche' si avverte un segnale acustico?

Il piano e' stato dimenticato acceso per lungo tempo ed e' intervenuto in automatico il dispositivo di sicurezza.

Come si pulisce il plateau dei piani in acciaio?

Utilizzare una spugna morbida inumidita e quando occorre, un detergente specifico acquistabile presso i nostri Centri di Assistenza Tecnica autorizzati (Linea W-pro). E’ sconsigliato utilizzare sostanze acide o alcaline, come succo di limone o aceto.

Di quali materiali sono composte le griglie dei piani di cottura?

Il materiale utilizzato e' la ghisa e acciaio smaltato. In entrambi i casi, sconsigliamo l’inserimento degli stessi in lavastoviglie. Per la pulizia delle griglie, di cappellotti e bruciatori suggeriamo di non utilizzare prodotti abrasivi, corrosivi, a base di cloro o pagliette metalliche. Evitare di lasciare sul piano di cottura sostanze acide o alcaline (aceto, sale, succo di limone ecc..). Immergere gli accessori in acqua calda e detersivo liquido, poi risciacquare e asciugare accuratamente.

Che differenza c'è tra un piano a "Filo Top" e un piano "Semifilo Top"?

Il semifilo e' incassato in modo da risultare rialzato di alcuni centimetri rispetto al top. Il filo top crea una superficie continua con quella dei mobili della cucina.

Quali sono i materiali utilizzabili con il piano ad induzione?

Tutti i contenitori contenente ferro. Avvicinando al fondo della pentola una calamita, è possibile verificare se la stessa è utilizzabile. Non sono adatti i contenitori in vetro, ceramica o terracotta, quelli in alluminio e rame e quelli inox non magnetici.

Il piano a induzione ha le spie residue calore?

Togliendo la pentola dal fornello, la trasmissione del calore si interrompe immediatamente, e si aziona una ventola di raffreddamento; non c'e' calore residuo e ciò permette di eliminare ulteriori consumi di energia. In questo modo non c’è dispersione di calore e si ottiene un rendimento molto elevato. Al recipiente utilizzato viene trasmesso il 90% della potenza assorbita.

Di quale materiale e' composto il plateaux di un piano in vetroceramica ?

E' un materiale ricavato da vetri a base di silicato di litio, riscaldati e poi lavorati con procedure che prevedono l'inserimento di metalli nella composizione.
quindi si ha un'ottima resistenza agli sbalzi termici, e una dilatazione bassa con il calore.

Che differenza c'è tra una piastra radiante e una piastra alogena?

Le piastre radianti, emettono calore grazie ad una resistenza la quale mantiene il calore stesso anche dopo che è stata spenta, sino ad esaurimento. Le piastre alogene invece, funzionano con una lampada la quale, una volta spenta, perde velocemente il calore.

Il tubo di collegamento del gas, di quale materiale deve essere costituito?

Il tubo di alimentazione del gas deve essere di materiale rigido, in acciaio zincato o rame.

Ho sentito dire che sui piani cottura a induzione si devono usare padelle particolari. E' vero?

Le padelle devono essere in metallo ferroso. Puoi capire se le tue padelle sono adatte utilizzando un magnete da frigorifero. Se si attacca alla base, la padella va bene per i piani cottura a induzione.

Come si pulisce la superficie del vetroceramica?

Suggeriamo di procedere alla pulizia quando la superficie e' ancora tiepida. Con il raschietto in dotazione rimuovere subito tutti i residui di cibo con alto contenuto di zucchero, prima che si cristallizzino.

Posso usare il piano di cottura a gas se manca la corrente?

Nel caso di un'interruzione prolungata della corrente elettrica, i bruciatori possono essere accesi manualmente. Tieni un fiammifero acceso vicino al bruciatore e ruota la manopola del gas sul livello più alto.

Cosa sono le spie "residuo calore"?

Ogni zona di cottura possiede una spia di residuo calore, che si illumina quando il fornello si attiva e rimane accesa fino a quando la temperatura non e' scesa sotto i 60°C.

Il plateau dei piani in vetro è resistente al calore?

Si tratta di un vetro che ha subito un processo di temperatura, che prevede un riscaldamento a 500°C-700°C e un successivo rapido raffreddamento, cosi' il vetro assume un'elevata resistenza agli sbalzi termici.

Quali sono i diametri delle pentole più adatti a seconda delle diverse dimensioni di bruciatori?

La pentola deve essere adatta alle dimensioni del bruciatore per sfruttare nel miglior modo possibile il  calore della fiamma.
Bruciatore Ausiliario (piccolo): dimensione pentola da 6 a 12 cm
Bruciatore Semirapido (medio): dimensione pentola da 12 a 18 cm
Bruciatore Rapido (grande) :dimensione pentola da 18 a 24 cm
Ultrarapido (doppia, tripla, quadrupla corona):dimensione pentola da 24 a 28 cm.

Quali recipienti non sono idonei per la cottura?

Recipienti in plastica e tutto cio' che si puo' fondere. Utilizzare recipienti con il fondo piano, per non danneggiare la superficie; il diametro delle pentole deve coprire completamente la zona cottura. E' bene non avvicinare alla zona di cottura accesa oggetti e sostanze che rischino di fondere, carta, stagnola, pellicola trasparente.

Come posso installare il piano cottura?

L'installazione di un piano di cottura a gas deve essere necessariamente effettuata da personale specializzato, il quale emetterà una certificazione (Dichiarazione di conformità). Tale intervento è regolamentato dalla legge 46/90 e dalle norme Uni-Cig 7129 e 7131.

Quanto consuma un piano elettrico?

Nei piani elettrici i consumi sono più elevati ma il rendimento è maggiore. Una zona di cottura utilizzata a meta' della sua potenza assorbe circa 1,5 KW. Due o tre zone attivate contemporaneamente, superano facilmente i 3 KW, predisposti per la normale utenza domestica. Per poter usare un piano elettrico, si richiede il potenziamento a 6 KW.

Come si pulisce il plateau dei piani in vetro?

Utilizzare una spugna imbevuta di acqua tiepida e all’occorrenza un prodotto specifico acquistabile presso i nostri Centri di Assistenza Tecnica autorizzati (W-pro).

Come funziona un piano ad induzione?

Il funzionamento di un piano ad induzione si basa sulla creazione di un campo magnetico: sotto la superficie sono sistemate delle bobine a induzione, che reagiscono con materiali ferrosi dei recipienti di cottura. Appoggiando la pentola sulla zona di cottura, si verifica una reazione che trasforma l'energia in campo magnetico. Le correnti cosi' formate, scaldano il fondo della pentola che trasferisce il calore agli alimenti

E' necessario avere un foro d'aria per un afflusso d'aria?

Per garantire un ricircolo dell'aria, pari a quella consumata durante la combustione del gas, e' necessario far praticare in cucina un foro di aerazione nella parte bassa di una parete esterna, protetto da una griglia metallica.

Come si misura il consumo energetico di un piano di cottura?

I piani cottura hanno potenza espressa in chilowatt. La stessa varia a seconda delle dimensioni del bruciatore ed indica la capacita' massima di una zona di cottura di erogare il calore necessario per la cottura, attraverso l'intensita' della fiamma che puo' essere in genere regolata con precisione

Come si applica la tecnologia Senso Senso alle cappe?

La tecnologia Sesto Senso è presente su una speciale cappa con due sensori, uno per il calore dell’aria ed uno ad infrarossi per rilevare il calore all’altezza del piano di cottura. Può funzionare in modalità manuale o automatica, attivandosi quando necessario e regolando da sola l’intensità di aspirazione, garantendo la perfetta efficienza e ottimizzando tempi e consumi.

Posso installare la cappa senza lasciare alcuno sfogo all'aria aspirata?

Non è possibile installare la cappa chiudendo ogni via di uscita all’aria aspirata. Anche nei casi in cui la cappa viene montata in versione filtrante, bisogna dare la possibilità all’aria aspirata di tornare nell’ambiente cucina, naturalmente depurata dall’azione dei filtri metallici e dei filtri al carbone.

Che differenza c'è tra una cappa aspirante e una cappa filtrante?

La tecnologia Sesto Senso è presente su una speciale cappa con due sensori, uno per il calore dell’aria ed uno ad infrarossi per rilevare il calore all’altezza del piano di cottura. Può funzionare in modalità manuale o automatica, attivandosi quando necessario e regolando da sola l’intensità di aspirazione, garantendo la perfetta efficienza e ottimizzando tempi e consumi.

Quali sono le funzioni dei filtri metallici e dei filtri al carbone?

La funzione dei filtri metallici antigrasso è quella di fermare la componente grassa dei vapori, prodotti dalla cottura dei cibi, grazie alla ricercata disposizione delle maglie metalliche che li compongono. La funzione dei filtri al carbone attivo è invece quella di depurare l’aria aspirata dai cattivi odori della cottura, grazie all’ elevata azione di filtraggio chimico.

Come si sostituisce la lampada?

Spegnere la cappa aspirante, togliendo la corrente. Staccare anello lampada e sostituirla

Come si puo' pulire l'esterno della cappa inox?

Utilizzando prodotti delicati e specifici (vedi gamma W-PRO).

Quando bisogna sostituire il filtro del carbone attivo?

Con un utilizzo normale i filtri a carbone attivo devono essere sostituiti dopo circa un anno.

Come posso evitare, in impianti di aspirazione condivisi, che dalla mia cappa entrino odori provenienti dagli altri locali?

Per evitare che in impianti di aspirazione di tipo condominiale, dalla propria cappa entrino gli odori provenienti da altri locali bisogna installare una valvola di non ritorno o flap; consiste in una chiusura metallica che si apre quando la propria cappa entra in funzione e si richiude allo spegnimento della stessa.

Come e quando si devono pulire i filtri metallici della cappa?

Considerando un utilizzo di 1-2 ore al giorno, il filtro metallico per grassi deve essere pulito dopo 8-10 settimane. Fare ammorbidire i filtri per grassi per qualche ora con acqua bollente. Non usare detergenti corrosivi, acidi o alcalini. Spazzolare, sciacquare bene con acqua pulita e fare sgocciolare

Esistono cappe di diversa potenza di aspirazione?

Si; è bene scegliere il prodotto considerando la capacità di aspirazione in relazione alla grandezza dell’ambiente in cui viene installata.

Ho bisogno di filtri speciali?

Sì, ti serve un filtro speciale per l'unto e gli odori. Di solito si tratta di una cartuccia riempita di granuli di carbone che assorbono gli odori. E' importante che il filtro venga sostituito regolarmente, per le relative istruzioni fai riferimento al manuale.

Non mi è consentito creare una conduttura per l'aria per la mia cappa. La cappa a ricircolo è una buona alternativa?

In questo caso la miglior scelta è una cappa a ricircolo. Questo tipo di cappa elimina gli odori sgradevoli e l'unto dall'aria che lo attraversa e risoffia poi l'aria in cucina. Il sistema non riduce l'umidità dell'aria, che può perciò aumentare in cucina. Non collegare una cappa senza motore ad un sistema di ventilazione centrale

Qual è la distanza minima richiesta fra il piano cottura e la cappa?

Per un piano cottura a gas Whirlpool di potenza inferiore ai 7500W, la distanza minima è 65 cm. Per piani cottura di potenza superiore a 7500W la distanza minima è 75 cm. I piani cottura elettrici dovrebbero essere ad una distanza di almeno 65 cm.

Quali sono i giorni e gli orari possibili per consegna?

Le consegne possono essere richieste dal Lunedì al Venerdì dalle ore 8:00 alle ore 12:30 e dalle ore 13:30 alle ore 17:30

Posso acquistare e poi cedere il prodotto ad un parente/amico? In questo caso, sarà valida la garanzia?

Si, basta che la fattura accompagni sempre il prodotto.

Il nome del titolare della carta di credito deve coincidere con il nome dell’intestatario della fattura?

No, è sufficiente che la carta di credito sia contemplata tra i mezzi di pagamento accettati dal sito.

Prego, selezionare un altro prodotto.

Compara ( Elettrodomestici)

Prego, selezionare un altro prodotto.