FAQ

Perché acquistare un'asciugatrice?

Dimentica la fatica di stendere e ritirare la biancheria: mai più bucato steso per giorni, bastano 1 o 2 ore per averlo perfettamente asciutto. Inoltre, contrariamente a quanto si pensi, la biancheria esce dall'asciugatrice con meno pieghe: molti capi non vanno più stirati, gli altri si stirano più rapidamente. I tuoi capi sono più coccolati perchè asciugati con un soffio di aria calda che li rende più morbidi e senza pieghe difficili. Inoltre usando un'asciugatrice puoi aumentare l'igiene in quanto non dovrai più esporre i tuoi capi alle intemperie ed a fattori inquinanti. Potrai eliminare il rischio di allergie date dagli ammorbidenti; con un’ asciugatrice non c'è più bisogno di utilizzarli.

Un'asciugatrice come migliora la cura dei capi?

I tuoi capi sono più coccolati perchè asciugati con un soffio di aria calda che li rende più morbidi e senza pieghe difficili. Inoltre usando un'asciugatrice puoi aumentare l'igiene in quanto non dovrai più esporre i tuoi capi alle intemperie ed a fattori inquinanti; in più potrai eliminare il rischio di allergie date dagli ammorbidenti, con una asciugatrice non c'è più bisogno di usarli!

Quali sono i consumi energetici?

I consumi energetici si riferiscono al ciclo di asciugatura di 5 kg. di bucato in cotone.
Le necessità individuali, com’è ovvio, si differenziano dai test condotti in laboratorio in condizioni precise e costanti. Tutti i modelli di nuova generazione di asciugatrici sono dotati di un dispositivo di controllo elettronico automatico che regola i consumi in relazione al carico e al tipo di tessuto all’insegna del risparmio economico. Per diminuire tempo e consumi, potete mettere in atto qualche semplice accorgimento. Innanzitutto utilizzate la massima velocità della centrifugazione della lavatrice, modulata chiaramente in base al tipo di tessuto dei capi lavati. È importante che il bucato non sia inutilmente intriso d’acqua per impiegare al meglio le asciugatrici. Quando possibile, optate per i programmi a basse temperature che, oltre a incidere positivamente sui costi della bolletta, dal momento che la resistenza elettrica è sottoposta a un’azione meno intensiva, consentono di investire sul cosiddetto beneficio ambientale in termini di emissioni inquinanti di anidride carbonica evitate. Un trucco che dovrebbe diventare una buona abitudine è quello di avviare l’asciugatrice nella fascia oraria notturna. A questo proposito, è utile la funzionalità della partenza ritardata per permettere l’avvio automatico dell’apparecchio. Per un ciclo di asciugatura vengono impiegati circa 3,5 kwH che in termini economici corrispondono al costo di un caffè. Stirare meno significa risparmiare tempo ed energia elettrica.

Che differenza c'è tra il sistema di asciugatura a condensa e quello a ventilazione?

La differenza che intercorre tra le asciugatrici a condensa e quelle a ventilazione è che il sistema a condensa prevede una vaschetta di raccolta umidità dietro l'elettrodomestico, che deve essere svuotata manualmente. Questo tipo di asciugatrice è adatto per locali non aerati. Naturalmente ricordate sempre di svuotare la vaschetta per evitare trabocchi d’acqua e non danneggiare l’asciugatrice. Le asciugatrici a ventilazione invece vengono fornite con un kit di espulsione aria che conduce l'aria verso l'esterno (in ambiente o con uno scarico a muro).

Posso installare un'asciugatrice sopra ad una lavatrice?

La lavatrice dovrebbe essere collocata sul pavimento, dal momento che è la più pesante. La maggior parte degli elettrodomestici della stessa marca è sovrapponibile. Dovrai usare un sistema di fissaggio per evitare che l'asciugatrice cada dalla lavatrice durante il funzionamento. Se vuoi impilare elettrodomestici di differenti marche chiedi al tuo Rivenditore se è possibile farlo.

Quali sono programmi, cicli e tempi di asciugatura delle asciugatrici?

Tutti i modelli di asciugatrici sono dotati di programmi studiati per non rovinare i tessuti e per asciugarli mantenendo un grado differente di umidità per favorire la stiratura; fate essiccare completamente il bucato per riporlo in cassetti e armadi (es. capi in tessuto “no stiro”) o adoperarlo subito (es. biancheria, asciugamani, accappatoio, ecc.) dopo avere avviato il programma di antipiegatura, che elimina la formazione di antiestetiche pieghe grazie al ciclo di raffreddamento. Il programma a base di aria fredda consente di rinfrescare velocemente biancheria per la casa e capi usati poco o rimasti a lungo nell'armadio. L’alta temperatura non rovina i capi, anzi, l’asciugatura con asciugatrice dona morbidezza alle fibre in quanto il calore tende a dissipare gli elementi calcificanti contenuti nell’acqua che la centrifuga elimina solo in parte. Ovviamente i capi delicati e in lana devono essere sottoposti a un trattamento di essiccamento adeguato, in cui la temperatura dell’aria non raggiunge i massimi livelli. Ne consegue che il tempo di asciugatura varia in base al programma preselezionato. Alcuni modelli di asciugatrici, sono dotati di sensori in grado di rilevare la quantità di umidità residua del bucato e di variare il tempo di asciugatura, che normalmente si aggira intorno all’ora e mezza (90/100 minuti circa), andando da un minimo di circa 30 minuti a un massimo di poco più di un paio.

Pulizia e manutenzione

Pulire i filtri al termine di ogni asciugatura. Se acquistate un’asciugatrice a condensa, svuotate la vaschetta dell’acqua di condensa a fine ciclo, quindi utilizzatela per la stiratura con iil ferro da stiro.
Prima di procedere con la pulizia ordinaria, staccate la spina dalla rete di alimentazione elettrica. Non toccate mai l’asciugatrice se il pavimento è bagnato, non azionatela a mani umide e non girate intorno all’apparecchio a piedi umidi.
Se l’asciugatrice mostra un malfunzionamento, non camminate a piedi scalzi; per prima cosa togliete la spina dell’asciugatrice dalla presa o, meglio, staccate la corrente di casa.
Quando partite per le vacanze o un lungo viaggio, lasciate il portellone aperto per prevenire la formazione di cattivi odori e staccate i collegamenti elettrici.

Quanto consuma in media un'asciugatrice?

Per un ciclo di asciugatura vengono impiegati circa 3,5 kwH che in termini economici corrispondono al costo di mezzo caffè. Stirare meno significa risparmiare tempo ed energia elettrica.

Come scegliere la biancheria

Acuni accorgimenti per l’inserimento dei capi nell’asciugatrice sono simili a quelli per il lavaggio in lavatrice: proteggete i capi delicati (es. biancheria o capi con inserti in pizzo, perline e/o seta) infilandoli in una federa; chiudete cerniere e bottoni se non l’avete già fatto per il lavaggio in lavatrice. Se un capo ha pendagli o ganci, annodateli con dei piccoli pezzetti di stoffa ricavati da maglie o fazzoletti perché non si incastrino tra i fori del cestello o si impiglino nella trama di altri capi, rovinandoli o smagliandoli; accertatevi che le tasche siano vuote. Per ottenere un bucato impeccabilmente asciutto con le nostre asciugatrici, riportiamo in tabella il significato dei simboli di asciugatura più comuni utilizzati sulle etichette dei capi.
Simbolo Significato


Possibilità di asciugatura con asciugabiancheria


Asciugatura a bassa temperatura con asciugabiancheria


Asciugatura ad alta temperatura con asciugabiancheria

Posso collegare la mia asciugatrice a condensa a uno scarico dell'acqua in modo da non dover più svuotare il serbatoio?

Talvolta è possibile ma non con tutti i modelli.

Che vantaggi dà una asciugatrice?

Dimentica la fatica di stendere e ritirare la biancheria; mai più bucato steso per giorni, bastano 1o 2 ore per averlo perfettamente asciutto. Inoltre, contrariamente a quanto si pensa, la biancheria esce dall'asciugatrice con meno pieghe:molti capi non vanno più stirati, gli altri si stirano più rapidamente.

Ho bisogno di filtri speciali?

Sì, ti serve un filtro speciale per l'unto e gli odori. Di solito si tratta di una cartuccia riempita di granuli di carbone che assorbono gli odori. E' importante che il filtro venga sostituito regolarmente, per le relative istruzioni fai riferimento al manuale.

Esistono cappe di diversa potenza di aspirazione?

Si; è bene scegliere il prodotto considerando la capacità di aspirazione in relazione alla grandezza dell’ambiente in cui viene installata.

Come si sostituisce la lampada?

Spegnere la cappa aspirante, togliendo la corrente. Staccare anello lampada e sostituirla

Non mi è consentito creare una conduttura per l'aria per la mia cappa. La cappa a ricircolo è una buona alternativa?

In questo caso la miglior scelta è una cappa a ricircolo. Questo tipo di cappa elimina gli odori sgradevoli e l'unto dall'aria che lo attraversa e risoffia poi l'aria in cucina. Il sistema non riduce l'umidità dell'aria, che può perciò aumentare in cucina. Non collegare una cappa senza motore ad un sistema di ventilazione centrale

Che differenza c'è tra una cappa aspirante e una cappa filtrante?

La tecnologia Sesto Senso è presente su una speciale cappa con due sensori, uno per il calore dell’aria ed uno ad infrarossi per rilevare il calore all’altezza del piano di cottura. Può funzionare in modalità manuale o automatica, attivandosi quando necessario e regolando da sola l’intensità di aspirazione, garantendo la perfetta efficienza e ottimizzando tempi e consumi.

Qual è la distanza minima richiesta fra il piano cottura e la cappa?

Per un piano cottura a gas Whirlpool di potenza inferiore ai 7500W, la distanza minima è 65 cm. Per piani cottura di potenza superiore a 7500W la distanza minima è 75 cm. I piani cottura elettrici dovrebbero essere ad una distanza di almeno 65 cm.

Come posso evitare, in impianti di aspirazione condivisi, che dalla mia cappa entrino odori provenienti dagli altri locali?

Per evitare che in impianti di aspirazione di tipo condominiale, dalla propria cappa entrino gli odori provenienti da altri locali bisogna installare una valvola di non ritorno o flap; consiste in una chiusura metallica che si apre quando la propria cappa entra in funzione e si richiude allo spegnimento della stessa.

Quali sono le funzioni dei filtri metallici e dei filtri al carbone?

La funzione dei filtri metallici antigrasso è quella di fermare la componente grassa dei vapori, prodotti dalla cottura dei cibi, grazie alla ricercata disposizione delle maglie metalliche che li compongono. La funzione dei filtri al carbone attivo è invece quella di depurare l’aria aspirata dai cattivi odori della cottura, grazie all’ elevata azione di filtraggio chimico.

Posso installare la cappa senza lasciare alcuno sfogo all'aria aspirata?

Non è possibile installare la cappa chiudendo ogni via di uscita all’aria aspirata. Anche nei casi in cui la cappa viene montata in versione filtrante, bisogna dare la possibilità all’aria aspirata di tornare nell’ambiente cucina, naturalmente depurata dall’azione dei filtri metallici e dei filtri al carbone.

Come si puo' pulire l'esterno della cappa inox?

Utilizzando prodotti delicati e specifici (vedi gamma W-PRO).

Come e quando si devono pulire i filtri metallici della cappa?

Considerando un utilizzo di 1-2 ore al giorno, il filtro metallico per grassi deve essere pulito dopo 8-10 settimane. Fare ammorbidire i filtri per grassi per qualche ora con acqua bollente. Non usare detergenti corrosivi, acidi o alcalini. Spazzolare, sciacquare bene con acqua pulita e fare sgocciolare

Quando bisogna sostituire il filtro del carbone attivo?

Con un utilizzo normale i filtri a carbone attivo devono essere sostituiti dopo circa un anno.

Come si applica la tecnologia Senso Senso alle cappe?

La tecnologia Sesto Senso è presente su una speciale cappa con due sensori, uno per il calore dell’aria ed uno ad infrarossi per rilevare il calore all’altezza del piano di cottura. Può funzionare in modalità manuale o automatica, attivandosi quando necessario e regolando da sola l’intensità di aspirazione, garantendo la perfetta efficienza e ottimizzando tempi e consumi.

Che differenza c'è tra la funzione "MY CHEF" e la funzione "JET MENU"?

Il sistema di programmazione My Chef è una modalità assistita con un percorso di programmazione che prevede 10 categorie di cibo, ed un totale di 50 differenti pietanze. E' sufficiente impostare il peso di ciò che si desidera cucinare ed il forno imposterà automaticamente il tempo di cottura corretto. E' inoltre possibile utilizzare comunque la funzione manuale o memorizzare 10 ricette che possono essere successivamente modificate. Il display durante la cottura mostrerà tutte le fasi della programmazione impostata. (Pre riscaldamento, livello di posizionamento della teglia, intervallo per girare l'alimento, fine cottura ed indicazione di forno ancora caldo). La programmazione Jet Menù permette di scegliere tra 15 ricette memorizzate, di cui 10 tra le più comuni ricette a livello locale e internazionale. E' possibile attivare il preriscaldamento rapido della cavità, il quale è monitorato attraverso un "Conto alla rovescia" espresso in minuti. Possiede la funzione Maxy Cooking, che consente di cuocere in modo uniforme e perfetto anche le più grosse porzioni di carne, grazie ad un sofisticato sistema automatico di valutazione algoritmica delle temperature.

E' possibile installare un forno a gas in colonna?

L’installazione a colonna per un forno a gas non è consigliata a causa del sistema di areazione, che non è sufficiente per garantirne il corretto funzionamento (Combustione del gas).

Come funziona la pirolisi e che cos'è?

E’ una funzione che permette l’auto pulizia del forno. Attraverso il ciclo di pirolisi il forno raggiunge una temperatura interna di 475°, permettendo la combustione dello sporco e trasformandolo in cenere. Alla fine del processo, per raccogliere le particelle di cenere depositate è sufficiente l’uso di un panno umido. Nei forni dotati della tecnologia Sesto Senso la funzione di pirolisi si conclude quando il forno è veramente pulito.

Come è applicata la funzione 6º Senso" ai nostri forni?

La funzione 6° Senso “sente” il peso del cibo e la temperatura all’interno della cavità, adatta la temperatura ed il tempo di cottura tenendo sotto controllo costante ogni minima variazione per cucinare con risultati eccellenti, risparmiando tempo e energia.

Che cos'è la funzione "Eco"?

E’ particolare funzione a risparmio energetico. E’ utilizzabile per il completamento di cotture e per il delicato riscaldamento dei cibi.

Cosa si intende per grill reclinabile?

Il grill reclinabile può essere parzialmente estratto per la pulizia. Tale componente non è in dotazione per tutti i modelli di forno, ma solo sui top di gamma.

In cosa sono migliori i forni 6º Senso?

La funzione 6° Senso modifica il tempo di cottura misurando costantemente il grado di umidità durante la cottura e aiutandoti così ad ottenere risultati migliori e più rapidi senza dover "tirare a indovinare".

Che cosa sono i pannelli catalitici?

Sono speciali pannelli trattati con uno smalto particolare e ad altissima porosità, in grado di catturare lo sporco e grasso.

Cosa si intende per "Porta Fredda"?

La dicitura "Porta Fredda" indica che la porta del forno è dotata di 3 vetri anziché 2. In questo modo la porta del forno raggiunge temperature nettamente inferiori agli standard richiesti dalle normative europee, e quindi di maggiore sicurezza.

Come faccio a pulire il pannello di controllo del mio forno?

Usa un detergente per vetri e un panno o una spugna morbidi. Versa il detergente per vetri sul panno o la spugna, non spruzzarlo direttamente. Non usare detergenti abrasivi, pagliette in lana d'acciaio, spugnette ruvide o alcuni tipi di carta assorbente, che potrebbero danneggiare le superfici.

Come faccio a pulire e prendermi cura delle superfici in acciaio inossidabile?

Ecco alcuni suggerimenti per la pulizia e la cura delle superfici in acciaio inossidabile:
- Utilizza un detergente e un lucidante per acciaio inossidabile
- Utilizza un detergente liquido o multiuso. Sciacqua con acqua pulita e asciuga con un panno morbido.
- Pulisci le macchie di calcare con aceto

Non utilizzare spugnette metalliche presaponate, detergenti abrasivi, creme per la lucidatura del piano cottura, pagliette in lana d'acciaio, spugnette ruvide o alcuni tipi di carta assorbente, che potrebbero danneggiare le superfici.

Come faccio a pulire il vetro del forno?

Usa un detergente per vetri e un panno o una spugna morbidi. Versa il detergente per vetri sul panno o la spugna, non spruzzarlo direttamente. Non usare detergenti abrasivi, pagliette in lana d'acciaio, spugnette ruvide o alcuni tipi di carta assorbente, che potrebbero danneggiare la superficie. Se utilizzi della carta assorbente, controlla prima sulla confezione che sia adatta all'uso,in quanto alcuni tipi possono danneggiare le superfici.

Non posso installare delle condutture esterne per la cappa. Il ricircolo è una buona idea?

Sì. Tutte le cappe Whirlpool posso essere utilizzate in modalità ad espulsione d'aria o a ricircolo. Il sistema di ricircolo rimuove gli odori sgradevoli e l'unto dall'aria che lo attraversa e risoffia poi l'aria in cucina. Questo sistema non riduce l'umidità dell'aria, che può pertanto aumentare nella tua cucina. Non collegare una cappa senza motore a un sistema di ventilazione centrale.

E' possibile rimuovere lo sporco tra i vetri della porta del forno?

Esistono due tipologie di porta differenti montate dai nostri forni. La porta “full glass” è composta da tre vetri, sigillati, dalla superficie completamente piatta e liscia per impedire il ristagno di sporco o grasso nascosto. Questa porta non può essere smontata ed è comunque impossibile che lo sporco vada ad intaccare i componenti interni. La porta Ventilata invece ha la possibilità di essere smontata per accedere alla pulizia. Abbassando le cerniere e bloccandole, si estrae la porta. Nella controporta si estraggono due viti che sostengono due tasselli neri. Una volta rimossi è possibile sfilare i vetri e procedere alla pulizia.

In che modo diverse teglie e pirofile per la cottura in forno possono influenzare i risultati di cottura?

Il materiale delle teglie utilizzate per la cottura in forno può influenzare i risultati di cottura. Segui le raccomandazioni del produttore e usa teglie delle dimensioni consigliate nella ricetta. Utilizza come guida le seguenti informazioni. Raccomandazioni e risultati previsti utilizzando: -Alluminio chiaro: Croste dorate e leggere, doratura uniforme. Rispettare la temperatura e il tempo consigliati nella ricetta. - Alluminio scuro e altre teglie con finiture scure, in colori spenti, e/o antiaderenti: Croste croccanti e dorate. Rispettare il tempo di cottura consigliato nella ricetta. Posizionare la griglia nella parte centrale del forno. -Teglie per biscotti o tegami da forno: Nessuna o minima doratura della parte inferiore. Posizionare nella parte più bassa del forno. Potrebbe essere necessario prolungare il tempo di cottura. - Acciaio inossidabile: Croste leggere e dorate, doratura non uniforme. Potrebbe essere necessario prolungare il tempo di cottura -Litoceramica: Croste croccanti. Seguire le istruzioni del produttore. -Pirofile in vetro, vetroceramica o ceramica adatte alla cottura in forno: Croste dorate e croccanti.

Perché terminata la cottura, la ventola continua a funzionare?

I nostri forni sono dotati del sistema di "Ventilazione Radiale", il quale muove un notevole volume d'aria, riducendo drasticamente la temperatura in tutti i punti che si trovano a contatto con la cucina. Inoltre, grazie al nuovo flusso d'aria, l'evacuazione dell'umidità non avviene più attraverso la porta del forno ma tramite un camino interno collegato al nuovo sistema di ventilazione. Tale sistema è indipendente dal tipo di funzione utilizzata e si attiva immediatamente con l'accensione del forno, quale sistema di sicurezza per evitare il surriscaldamento delle pareti esterne. La ventilazione si interrompe quando la temperatura scende sotto 80°C.

Posso usare la carta Alluminio nel forno?

No, è meglio non utilizzare la carta Alluminio nel forno. Potresti utilizzare della speciale carta da forno. Prima di usarla, verifica le relative istruzioni che indicano la gamma di temperatura applicabile.

Che cos'è la classe di Litraggio?

La classe di litraggio indica la capacità lorda del comparto frigorifero e del comparto congelatore, arrotondata in eccesso, al fine di stabilire dei gruppi, all'interno dei quali vengono catalogate diverse tipologie di frigorifero. La capacità lorda e netta dei singoli comparti, in riferimento allo specifico modello, è indicata successivamente tra le caratteristiche tecniche dell'elettrodomestico.

Che sono le classi climatiche?

Tutti i frigoriferi sono dotati di classe climatica che indica la temperatura ambiente entro la quale un elettrodomestico funziona correttamente. Di seguito le classi climatiche esistenti:
Classe SN: compresa tra +10°C e +32°C
Classe  N: compresa tra +16°C e +32°C
Classe ST: compresa tra +18°C e +38°C
Classe  T: compresa tra +18°C e +43°C

Esistono diverse classi di consumo energetico. Qual è la scelta migliore?

Le classi A, A+ e A++ offrono il minor consumo energetico, con vantaggi per l'ambiente e per il tuo portafoglio.

Perchè sulla cella interna di alcuni frigoriferi ci sono delle goccioline di condensa alternate a brina?

Nei frigoriferi statici, ovvero privi di ventilazione, l’umidità presente nell’aria si deposita sulla parete più fredda, che è proprio quella frontale, dove è montato internamente l’evaporatore. Sulla parete l’acqua si condensa, si ghiaccia e si scioglie seguendo l’andamento del compressore. Tale fenomeno è da ritenersi del tutto normale.

Come posso conservare gli alimenti durante un black-out?

La durata di tempo per la quale il congelatore resta freddo in caso di interruzione dell'energia elettrica può variare. Un congelatore pieno resta freddo più a lungo rispetto a uno solo parzialmente pieno ed un congelatore con carne mantiene il freddo più a lungo di un congelatore che contiene piatti già pronti. Per mantenere la temperatura fredda il più a lungo possibile, tieni chiuso lo sportello. Se il congelatore non è pieno, puoi avvolgere il prodotto con della carta di giornale per isolarlo, ma ricorda di rimuoverla quando torna la corrente. Quando viene ripristinata la corrente, si consiglia vivamente di pulire l'interno del frigorifero e del congelatore.

Posso installare un forno vicino ad un frigorifero?

Certamente; i nostri forni, grazie alla loro coibentazione ed ai flussi d’aria generati dal ventilatore, consentono di avere temperature esterne sui fianchi molto basse, che non danneggiano il corretto funzionamento del frigorifero.

Quanto tempo devo attendere prima di accendere un frigorifero che è appena stato spostato?

Al fine di evitare il danneggiamento del circuito refrigerante, Vi suggeriamo di attendere circa 2/3 ore prima dell’accensione del prodotto.

E' possibile installare un frigorifero sottobase sotto un piano di cottura?

Certamente; non esistono particolari controindicazioni, basta assicurare la presenza di un centimetro di spazio d’aria tra i due prodotti. Le uniche difficoltà possono derivare dall’allacciamento del gas al piano e dal passaggio del tubo stesso.

Un congelatore funzionerà bene se nel mio garage è molto freddo o molto caldo?

E' necessario impostare correttamente la temperatura. Per un buon funzionamento, le temperature non dovrebbero scendere al di sotto dei 4° C o al di sopra dei 38° C. Se le temperature sono inferiori ai 4° C, il tuo termostato potrebbe non consentire all'apparecchio di accendersi a causa di temperature più basse del normale. Maggiore è la temperatura dell'ambiente (oltre i 38° C), più l'apparecchio dovrà lavorare, risultando meno efficiente.

Posso installare un frigorifero sotto il piano di lavoro della mia cucina?

Sì, ma assicurati che ci sia spazio sufficiente per la ventilazione.

Come posso liberarmi degli odori sgradevoli nel mio frigorifero?

Vi suggeriamo di procedere ad un’accurata pulizia interna del frigorifero e delle guarnizioni, utilizzando acqua e bicarbonato o aceto; nel caso in cui ciò non dovesse essere sufficiente, potete procedere introducendo all'interno dello scomparto spento, una vaschetta contenente del latte caldo e mezzo limone, e lasciare che tale contenitore si raffreddi all'interno. Tale procedura può essere ripetuta anche due volte. In alternativa, l'unica altra possibilità, consiste nel lasciare il frigorifero con la porta aperta per circa 2/3 giorni.

Qual è il modo migliore per pulire il mio frigorifero?

Per prevenire la formazione di odori, pulisci sia il vano frigorifero che il vano congelatore circa una volta al mese. Asciuga immediatamente qualsiasi liquido rovesciato accidentalmente. Stacca la spina del frigorifero o la corrente. Rimuovi dall'interno tutte le parti mobili, come ripiani, scomparti per frutta e verdura, ecc. Lava a mano, sciacqua e asciuga accuratamente le parti mobili e le superfici interne, usando una spugna o un panno morbido puliti e un detergente delicato in acqua tiepida. Non utilizzare detergenti abrasivi o aggressivi, quali pulitori spray per vetri, detersivi in polvere, liquidi infiammabili, cere pulenti, detersivi concentrati, sbiancanti o detergenti che contengano derivati del petrolio sulle parti in plastica, le parti interne, i rivestimenti o le guarnizioni di porte e sportelli. Non utilizzare carta assorbente, pagliette metalliche o altri strumenti per la pulizia ruvidi, che potrebbero graffiare o danneggiare i materiali. Per eliminare più facilmente gli odori sgradevoli, puoi lavare le pareti interne con una miscela di acqua tiepida e bicarbonato di sodio (2 cucchiai per circa un litro d'acqua). Lava le parti esterne in metallo verniciato e acciaio inossidabile con una spugna o un panno morbido puliti e un detergente delicato in acqua tiepida. Non utilizzare detergenti abrasivi o aggressivi. Asciuga accuratamente con un panno morbido. Ad ulteriore protezione delle parti esterne in metallo verniciato, applica una cera per elettrodomestici usando un panno morbido pulito. Non applicare la cera alle parti in plastica.

Con cosa posso pulire le parti in plastica?

Non utilizzare detergenti abrasivi o aggressivi, quali spray per vetri, detersivi in polvere, liquidi infiammabili, cere pulenti, detersivi concentrati, sbiancanti o detergenti che contengano derivati del petrolio sulle parti in plastica, le parti interne, i rivestimenti o le guarnizioni di porte e sportelli. Non utilizzare carta assorbente, pagliette metalliche o altri strumenti per la pulizia ruvidi, che potrebbero graffiare o danneggiare i materiali.

In cosa è migliore il raffreddamento 6° Senso?

La funzione 6° Senso del tuo congelatore o frigorifero mantiene automaticamente il clima ottimale all'interno dell'elettrodomestico. Ti aiuta a risparmiare energia e a mantenere freschii tuoi cibi più a lungo.

Devo sbrinare il congelatore più spesso di quanto indicato nel manuale. Quale potrebbe essere la causa?

La guarnzione dello sportello potrebbe essere usurata. Se chiudi lo sportello inserendo un pezzetto di carta fra la guarnizione e il congelatore non dovresti riuscire a rimuoverlo facilmente.

Che cos'è il sistema No Frost?

I frigoriferi dotati di sistema No Frost (“Senza Brina”) sono quei prodotti con raffreddamento a circolazione d’aria forzata costante e non escludibile. Grazie ad una ventola che funziona in modo continuo viene introdotta nel frigorifero aria fredda e secca. La circolazione uniforme di aria all’interno del vano ne elimina l’umidità, rendendo superflua l’operazione di sbrinamento e mantenendo i cibi “freschi” più a lungo rispetto ai frigoriferi tradizionali. Le proprietà organolettiche, gli odori ed i sapori degli alimenti si mantengono inalterati più a lungo.
Il sistema Total No Frost elimina il ghiaccio dal frigorifero e dal congelatore soffiando aria fredda al loro interno per ridurre l'umidità. Le confezioni degli alimenti non si appiccicano, le etichette dei cibi restano chiaramente leggibili e non vi è alcuno spreco di spazio a causa dell'accumulo di ghiaccio. Non é più necessario sbrinare.
I frigoriferi dotati di ventilazione invece posseggono una ventola nel comparto frigorifero per garantire una migliore distribuzione del freddo, la quale funziona ciclicamente. La ventola non equivale alla tecnologia No Frost.

Che cos'è lo "SPACE 4"?

L’indicatore di temperatura (SPACE 4) è un adesivo che cambia colore quando la temperatura varia, diventando verde ad indicare il corretto raffreddamento del vano frigorifero.
In realtà ciò avviene quando il frigorifero raggiunge una temperatura minore o uguale ai 4°C, poiché è su tale temperatura che il dispositivo è stato tarato. Bisogna però considerare che, in condizioni d’uso normali, la temperatura media raggiunta da un frigorifero, non è mai inferiore a 5/6°C poiché l’inserimento di alimenti freschi, l’apertura delle porte, la regolazione del termostato, la temperatura ambiente e numerosi altri fattori concorrono ad impedire il raggiungimento di una tale temperatura.

Occorre lasciare dello spazio lateralmente per aprire la porta di un frigorifero?

Per estrarre completamente i cassetti del comparto frigorifero/congelatore, è necessario aprire la porta oltre i 90° e tale operazione richiede uno spazio aggiuntivo alla larghezza indicata da catalogo pari ad almeno 20/30 cm. Tale indicazione varia in considerazione dello spessore della porta e della presenza delle maniglie.

Quanto spazio libero devo lasciare intorno a un frigorifero?

Nel caso di frigoriferi a libera installazione, dovresti lasciare 5 cm in alto e 10 cm dietro all'elettrodomestico. Questo consentirà un'agevole dispersione del calore e ridurrà il consumo energetico. Nel caso di elettrodomestici a incasso, lo spazio necessario è indicato nelle specifiche.

Quando vado in vacanza devo spegnere il frigorifero?

E’ buona norma pulire il frigorifero e controllare di non avere cibi a breve scadenza che potrebbero deteriorarsi e generare cattivi odori. Si consiglia di regolare il termostato sul minimo. In questo modo si garantisce comunque la conservazione dei cibi congelati e si ottiene un risparmio energetico.

Come funziona la tecnologia "Sesto Senso" applicata al frigorifero?

La tecnologia Sesto Senso monitora ogni secondo la temperatura interna e mantiene al meglio e più a lungo la freschezza dei cibi. Se la temperatura interna si alza ad un livello più alto del normale (carico eccezionale, prolungata apertura delle porte, black out) il prodotto rileva l’anomalia grazie a speciali sensori e ripristina la temperatura corretta 5 volte più velocemente. Tre sensori controllano i cambiamenti e inviano dati al processore che li elabora e determina i tempi di accensione e spegnimento del compressore. I tempi di conservazione migliorano del 35%.

Quali dovrebbero essere le temperature all'interno del frigorifero e del congelatore?

E' preferibile una temperatura fra i 3° e i 4°C, con limiti minimo e massimo fra 0° e 7°C. A 7°C il cibo si deteriora più rapidamente. Per il comparto congelatore, la temperatura varia da – 24°C a -18°C.

Esistono diverse classi di consumo energetico. Qual è la scelta migliore?

Le classi A, A+ e A++ offrono il minor consumo energetico, con vantaggi per l'ambiente e per il tuo portafoglio.

Cos'è un frigorifero o un congelatore Total No Frost?

Il sistema Total No Frost elimina il ghiaccio dal frigorifero e dal congelatore soffiando aria fredda al loro interno per ridurre l'umidità. Le confezioni degli alimenti non si appiccicano, le etichette dei cibi restano chiaramente leggibili e non vi è alcuno spreco di spazio a causa dell'accumulo di ghiaccio. Non é più necessario sbrinare.

Come posso conservare gli alimenti durante un black-out?

La durata di tempo per la quale il congelatore resta freddo in caso di interruzione dell'energia elettrica può variare. Un congelatore pieno resta freddo più a lungo rispetto a uno solo parzialmente pieno ed un congelatore con carne mantiene il freddo più a lungo di un congelatore che contiene piatti già pronti. Per mantenere la temperatura fredda il più a lungo possibile, tieni chiuso lo sportello. Se il congelatore non è pieno, puoi avvolgere il prodotto con della carta di giornale per isolarlo, ma ricorda di rimuoverla quando torna la corrente. Quando viene ripristinata la corrente, si consiglia vivamente di pulire l'interno del frigorifero e del congelatore.

Un congelatore funzionerà bene se nel mio garage è molto freddo o molto caldo?

E' necessario impostare correttamente la temperatura. Per un buon funzionamento, le temperature non dovrebbero scendere al di sotto dei 4° C o al di sopra dei 38° C. Se le temperature sono inferiori ai 4° C, il tuo termostato potrebbe non consentire all'apparecchio di accendersi a causa di temperature più basse del normale. Maggiore è la temperatura dell'ambiente (oltre i 38° C), più l'apparecchio dovrà lavorare, risultando meno efficiente.

Posso installare un frigorifero sotto il piano di lavoro della mia cucina?

Sì, ma assicurati che ci sia spazio sufficiente per la ventilazione.

Come posso liberarmi degli odori sgradevoli nel mio frigorifero?

Pulisci l'interno con un detergente delicato.

Qual è il modo migliore per pulire il mio frigorifero?

Per prevenire la formazione di odori, pulisci sia il vano frigorifero che il vano congelatore circa una volta al mese. Asciuga immediatamente qualsiasi liquido rovesciato accidentalmente. Stacca la spina del frigorifero o la corrente. Rimuovi dall'interno tutte le parti mobili, come ripiani, scomparti per frutta e verdura, ecc. Lava a mano, sciacqua e asciuga accuratamente le parti mobili e le superfici interne, usando una spugna o un panno morbido puliti e un detergente delicato in acqua tiepida. Non utilizzare detergenti abrasivi o aggressivi, quali pulitori spray per vetri, detersivi in polvere, liquidi infiammabili, cere pulenti, detersivi concentrati, sbiancanti o detergenti che contengano derivati del petrolio sulle parti in plastica, le parti interne, i rivestimenti o le guarnizioni di porte e sportelli. Non utilizzare carta assorbente, pagliette metalliche o altri strumenti per la pulizia ruvidi, che potrebbero graffiare o danneggiare i materiali. Per eliminare più facilmente gli odori sgradevoli, puoi lavare le pareti interne con una miscela di acqua tiepida e bicarbonato di sodio (2 cucchiai per circa un litro d'acqua). Lava le parti esterne in metallo verniciato e acciaio inossidabile con una spugna o un panno morbido puliti e un detergente delicato in acqua tiepida. Non utilizzare detergenti abrasivi o aggressivi. Asciuga accuratamente con un panno morbido. Ad ulteriore protezione delle parti esterne in metallo verniciato, applica una cera per elettrodomestici usando un panno morbido pulito. Non applicare la cera alle parti in plastica.

Con cosa posso pulire le maniglie in plastica?

Puoi lavare le pareti interne e le parti in plastica con una miscela di acqua tiepida e bicarbonato di sodio (2 cucchiai per circa un litro d'acqua) usando un panno morbido per pulirle. Non utilizzare detergenti abrasivi o aggressivi, quali spray per vetri, detersivi in polvere, liquidi infiammabili, cere pulenti, detersivi concentrati, sbiancanti o detergenti che contengano derivati del petrolio sulle parti in plastica, le parti interne, i rivestimenti o le guarnizioni di porte e sportelli. Non utilizzare carta assorbente, pagliette metalliche o altri strumenti per la pulizia ruvidi, che potrebbero graffiare o danneggiare i materiali.

In cosa è migliore il raffreddamento 6° Senso?

La funzione 6° Senso del tuo congelatore o frigorifero mantiene automaticamente il clima ottimale all'interno dell'elettrodomestico. Ti aiuta a risparmiare energia e a mantenere freschi tuoi cibi più a lungo.

Devo sbrinare il congelatore più spesso di quanto indicato nel manuale. Quale potrebbe essere la causa?

La guarnizione dello sportello potrebbe essere usurata. Se chiudi lo sportello inserendo un pezzetto di carta fra la guarnizione e il congelatore non dovresti riuscire a rimuoverlo facilmente.

Quanto spazio libero devo lasciare intorno a un frigorifero?

Nel caso di frigoriferi a libera installazione, dovresti lasciare 5 cm in alto e 10 cm dietro all'elettrodomestico. Questo consentirà un'agevole dispersione del calore e ridurrà il consumo energetico. Nel caso di elettrodomestici a incasso, lo spazio necessario è indicato nelle specifiche.

Quali dovrebbero essere le temperature nel mio frigorifero e nel mio congelatore?

E' preferibile una temperatura fra i 3° e i 4°C, con limiti minimo e massimo fra 0° e 7°C. A 7°C il cibo si deteriora più rapidamente.

E' meglio usare gli additivi separati o le pastiglie multiuso?

Usare il detersivo, il sale ed il brillantante separatamente consente di regolare la miscela in relazione alla quantità di stoviglie da lavare ed al tipo di acqua presente nella zona. Le pastiglie multiuso sono estremamente comode poichè contengono nella tavoletta tutto il necessario in dosi standard e sono più economiche tuttavia non possono essere dosate all'occorrenza. A differenza del detersivo in polvere o in gel che ciascuno può dosare, le pastiglie hanno una quantità predefinita di detersivo. A seconda dell’acqua caricata dalla lavastoviglie ed a seconda della durezza dell’acqua il risultato potrà essere più o meno ottimale. Le pastiglie che contengono anche il sale hanno ad esempio un dosaggio medio, quindi dove è presente acqua molto dolce o molto dura il risultato non sarà soddisfacente.

Perchè compaiono aloni e striature sui bicchieri dopo diversi lavaggi?

Nonostante la sua resistenza chimica, nel corso del tempo il vetro può essere intaccato anche solo dall’acqua pura o da soluzioni acquose, questo processo è ulteriormente favorito dai continui cambiamenti tra presenza ed assenza di umidità. I graffi che compaiono sulle superfici possono avere due diverse cause : in primo luogo l’azione meccanica esercitata sulla superficie del vetro, che, a seconda della brillantezza e della trasparenza dello stesso, mostra immediatamente le irregolarità. L’appannamento dei bicchieri non può essere eliminato poiché, da approfonditi studi di laboratorio si è potuto apprendere che l'intorbidimento o opacizzazione del vetro può essere favorito dal processo di produzione dello stesso.
Alcune tipologie di bicchieri possono presentare micro imperfezioni nella loro struttura, dovute per esempio alla qualità del vetro, o del cristallo impiegato per la loro fabbricazione, alla lavorazione insufficiente dello stesso, al processo di raffreddamento, o ancora a svariati altri fattori. Un vetro di qualità impura, sottoposto ad una serie di lavaggi meccanici, subirà certamente delle alterazioni, che in nessun modo sarà possibile evitare. La lavastoviglie non opera alcuna azione diretta sulle stoviglie pertanto difficilmente può essere considerata responsabile dell’opacità comparsa sui bicchieri.

Quando devo aggiungere il brillantante nel dispenser?

Quando serve il brillantante la spia si accende. Il brillantante migliora il processo di asciugatura e previene l'opacità delle stoviglie in vetro.

E' necessario usare il brillantante nella mia lavastoviglie?

Noi consigliamo di usare il dispenser per il brillantante. Il brillantante è essenziale per una buona asciugatura. Assicurati di aver riempito il dispenser prima di usare la tua nuova lavastoviglie.

A cosa serve il brillantante?

Durante il processo di asciugatura delle stoviglie, l’acqua tende a condensarsi in piccole goccioline, visibili soprattutto sui bicchieri; il brillantante contiene una sostanza che crea un velo uniforme di acqua che evapora in maniera naturale. Il brillantante è una sostanza naturale e assolutamente innocua.

Posso inserire anche un carico ridotto di stoviglie?

Certamente; nei modelli dotati del sistema Multizona, è possibile ottenere un lavaggio a mezzo carico, scegliendo di riempire solo il cestello superiore (poco sporco) o solo il cestello inferiore (sporco più ostinato) e di selezionare qualsiasi programma. Tale opzione è molto utile qualora si abbiano poche stoviglie da lavare, oppure per le famiglie composte da solo due persone che non vogliono attendere di lavare a pieno carico. Nelle nostre lavastoviglie con tecnologia 6th senso, i sensori regolano automaticamente in base al carico, la temperatura di lavaggio, il quantitativo di acqua e la durata del ciclo, utilizzando sempre e soltanto quanto necessario per lavare perfettamente le Vostre stoviglie.

Consumo più acqua lavando i piatti a mano o usando una lavastoviglie?

Lavando i piatti a mano usi una quantità d'acqua doppia.

Quanto detersivo devo usare nella lavastoviglie?

La quantità di detersivo da usare dipende dalla durezza dell'acqua e dal tipo di detersivo. Se ne usi troppo poco, i piatti potrebbero risultare non perfettamente puliti. Se ne usi troppo in acqua dolce, le stoviglie in vetro potrebbero rimanere graffiate o danneggiate. Se non conosci la durezza della tua acqua, contatta il tuo ente di erogazione idrica locale. Verifica anche le indicazioni fornite nulla confezione della lavastoviglie.

Che differenza c'è tra la potenza sonora e la silenziosità?

Nelle caratteristiche tecniche dei prodotti, vengono spesso indicati i valori relativi alla potenza sonora ed alla silenziosità di un elettrodomestico, al fine di permettere al consumatore di effettuare un paragone tra i diversi marchi e questo perchè le case costruttrici di elettrodomestici non sempre indicano entrambe le categorie. La potenza sonora è il rumore irradiato in un qualsiasi luogo, per un determinato tempo. E' la percezione del rumore che l'orecchio umano avverte quando si trova in un determinato luogo. Ad esempio, se la lavastoviglie si trova in cucina, e la sua rumorosità si percepisce dal salotto, significa che il suono ha una potenza elevata, poichè percepito da lontano rispetto alla sorgente del rumore. Tale suono è indicato tra le specifiche, quale potenza sonora. La silenziosità invece è il livello minimo di rumore che può essere percepito dall'orecchio umano.

Cos'è l'etichetta energetica?

E’ una sorta di carta d’identità di ogni lavastoviglie, che secondo parametri standard valuta le sue prestazioni ed i suoi consumi, consentendo di confrontare l’efficenza di ogni modello. Vengono valutati il consumo energetico, l’efficenza di lavaggio e l’efficenza di asciugatura. A tale proposito è bene valutare il consumo energetico, senza però dimenticare che la performance di lavaggio è ciò che interessa maggiormente il consumatore finale.

Quali garanzie igieniche ho dal lavaggio in lavastoviglie?

Lavare a mano consentirebbe di utilizzare acqua calda prossima al massimo ai 40°C. In lavastoviglie è possibile lavare a temperature ben superiori, anche 60°C o 70°C, ottenendo, oltre alla normale pulizia, un’efficente azione antibatterica.

Perchè devo effettuare un lavaggio a vuoto dopo aver caricato il distributore del sale?

Questa operazione è necessaria per evitare che il sale depositatosi accidentalmente sulla vasca possa danneggiarne la struttura.

In cosa sono migliori le lavastoviglie 6° Senso?

Le lavastoviglie Whirlpool Senso misurano automaticamente il livello di sporco, effettuano un monitoraggio costante durante il ciclo di lavaggio per garantire risultati perfetti nel minor tempo possibile, con il minimo consumo di acqua ed energia.

Qual'è il modo migliore per posizionare le stoviglie?

Disporre le stoviglie in modo che tutti i recipienti, come tazze, bicchieri, pentole ecc..abbiano l'apertura rivolta verso il basso, i pezzi con bombature o cavutà siano obliqui, per consentire all'acqua di scolare, le stoviglie siano ben ferme e non possano ribaltarsi od ostacolare la rotazione dei bracci aspersori durante il funzionamento.

Che cos'è "PowerClean"?

PowerClean è l'esclusiva tecnologia che assicura l'eliminazione dello sporco più ostinato. Potenti getti posteriori consentono la pulizia di pentole e teglie, anche di grandi dimensioni, senza la necessità pretrattare.

Che cos'è "PowerDry"?

PowerDry è l'esclusiva tecnologia che assicura una perfetta asciugatura di tutte le stoviglie. Un circuito chiuso cattura l'umidità della cavità, ne favorisce la trasformazione in acqua e la relativa espulsione. Il sistema PowerDry impedisce la fuoriuscita di vapore dalla lavastoviglie a fine ciclo, evitando presenza di umidità nell'ambiente ed eventuali danni ai mobili della cucina. Il programma speciale "1 ora Wash and Dry", garantisce i migliori risultati di lavaggio ed asciugatura anche su stoviglie di plastica, riducendo i tempi di lavaggio e facendo risparmiare energia.

Quante volte occorre pulire il filtro?

Il filtro è molto importante per i risultati di lavaggio in quanto filtra e rigenera costantemente l’acqua, assicurando ottime performance di pulizia. La maggior parte delle nostre lavastoviglie possiede un innovativo sistema di filtraggio dell'acqua, che garantisce i migliori risultati anche senza prelavaggio. L'acqua viene rigenerata ogni 4 secondi, mentre una speciale funzione elimina le particelle di sporco residuo, garantendo una perfetta pulizia delle stoviglie e riducendo drasticamente le operazioni di pulizia del filtro (2 volte all'anno).

Perchè è sconsigliato l'uso del sale grosso da cucina?

Il sale da cucina non si discioglie completamente e contiene piccole impurità. Il sale specifico per lavastoviglie è più puro e contiene additivi specifici per migliorare l’”addolcitura” dell’acqua.

A cosa serve il sale? Come si regola il suo utilizzo?

L'utilizzo di sale è consigliato dalla casa costruttrice perchè addolcisce l'acqua ed evita la formazione di una patina biancastra sulle stoviglie, dovuta alla presenza di calcare. Il calcare infatti influenza negativamente l’efficacia di lavaggio. Alcuni modelli offrono la possibilità di regolare il dosatore in funzione della reale durezza dell’acqua.

Perchè la spia del sale rimane accesa nei primi utilizzi?

Anche se il sale è stato regolarmente inserito nel suo serbatoio, quando la lavastoviglie è nuova ci vorranno diversi lavaggi(circa 20) lprima che la spia si spenga. Questo avverrà nel momento in cui verrà eseguita la prima rigenerazione delle resine dell’addolcitore e dipenderà dal livello di durezza dell’acqua utilizzata.

Perchè alcune stoviglie non restano perfettamente asciutte?

La plastica ha una superficie microporosa, e ciò comporta formazione di gocce durante l’asciugatura. Non accumulando calore, inoltre, impiega più tempo ad asciugarsi. Lo stesso discorso vale per la superficie anti-aderente di alcune padelle. Può inoltre capitare che le pentole più profonde impediscano al vapore ed all’umidità di sfogare verso l’alto e quindi trattengano qualche gocciolina sul fondo.

Come funziona la tecnologia "6° Senso" applicata alle lavastoviglie Whirlpool?

Durante la gestione del ciclo di lavaggio, i sensori riescono ad intervenire su tutti i parametri del processo, quali la temperatura di lavaggio, la quantità di acqua ed il tempo di lavaggio. E’ presente un doppio sensore che rileva lo sporco disciolto e lo sporco solido in sospensione nell’acqua. Le rilevazioni avvengono ogni 10 secondi, vengono elaborate dalla scheda elettronica la quale decide se aumentare l’acqua, la temperatura o la durata del lavaggio. Questa tecnologia evita all’utente di scegliere un programma non appropriato rispetto al carico effettuato e garantisce consumi adeguati permettendo un risparmio del 30% delle risorse.

Quanto è alto il top di una lavatrice?

Il top di una lavatrice è alto circa 2,5 cm.

Cos'è l'aqua-stop?

La funzione aqua-stop interrompe l'alimentazione di acqua quando, a causa di una perdita, passa più acqua del necessario.

In quali casi la centrifuga può non funzionare correttamente?

Nelle nostre lavatrici è presente un dispositivo che impedisce alla lavatrice di effettuare la centrifuga alla massima velocità quando si manifesta un carico sbilanciato al suo interno (carico eccessivo o biancheria non distribuita uniformemente nel cestello). Serve a proteggere sia la lavatrice che il suo carico. Quando interviene il sistema anti-sbilanciamento, la lavatrice non va in centrifuga, rallenta ed effettua delle rotazioni a bassi giri per provare a distribuire meglio il carico e poi riprova. Effettua un massimo di tre tentativi, dopodiché entrerà ugualmente in centrifuga ad un numero di giri ridotto per evitare danni ma sufficiente a smaltire residui di schiuma e detersivo dai capi.

Prego, selezionare un altro prodotto.

Compara ( Elettrodomestici)

Prego, selezionare un altro prodotto.